torte

Babà

Per l’onomastico di mio padre ho scelto di preparagli il babà.
E’ un dolce che gli piace molto e anche morbido, soffice che può mangiare.
Mio padre ha 83 anni e 10 anni fa ha avuto un ictus che lo ha reso paralatico. Dopo tutto questo tempo, la malattia lo ha provato molto, è diventato fragilissimo e questo lockdown lo ha reso ancora più vulnerabile. Non è facile stargli vicino..non comunichiamo più come prima..spesso è assente e nemmeno mi risponde.. Ha fatto tanto per me, per noi  e quindi merita tutte le attenzioni e l’amore possibile che finchè possiamo gli daremo.
Questo dolce squisito, classico, è tutto per lui <3

Per l’impasto (stampo alto da 28 cm)

400 g farina Manitoba
90 g burro
30 g zucchero
6 uova
15 g lievito di birra fresco

6 g sale

Per la bagna

1 l di acqua
500 g di zucchero
1 limone
350 ml di rum

Per la gelatina di copertura


100 g di confettura di albicocche
40 g di zucchero semolato
due cucchiai di acqua
un cucchiaio di succo di limone

Note:
– Le dosi qui indicate sono per uno stampo alto da babà da 28 cm, io ho usato uno stampo della nordic ware da 26 cm per questo è venuto così alto.
– Estraete il burro dal frigo così da averlo bello morbido al momento della lavorazione.
– Sbattete le uova in una ciotolina e tenete da parte

Preparazione:
Iniziamo facendo un pre-impasto:
In una piccola scodella, versate 30 g di acqua e unite il lievito sbriciolato e 25 g di farina (presa dal totale). Mescolate brevemente, coprite con della pellicola e lasciate riposare una mezz’oretta, dovranno comparire tante piccole bollicine.
Mettete la rimanente farina nella planetaria, versare il lievitino e incominciare ad impastare. Aggiungete  lo zucchero, il sale e le uova sbattute precedentemente, versate poco alla volta (prima di aggiungere il resto delle uova, attendete che i primi si siano incorporati al composto).
Per ultimo aggiungete il burro morbido,  poco alla volta aspettando, prima di aggiungere il successivo, che si sia amalgamato all’impasto. Per effettuare questa operazione vi occorreranno circa 20 minuti, l’impasto sarà pronto quando risulterà omogeneo, elastico e liscio. Per misurare l’elasticità, sollevate un pò di impasto, allargatelo con le dita (la prova del velo).
L’impasto risulterà appiccicoso non preoccupatevi.
Versate l’impasto sulla spianatoia, praticate un paio di pieghe e versate il composto in uno stampo per babà dalla forma a vulcano con un cono al centro, precedentemente imburrato.
Fate lievitare coperto con pellicola in un luogo caldo, per 2 ore circa.
Cuocete il babà nel forno caldo a 180° (forno statico) per 25 minuti e comunque fino a quando la superficie sarà dorata. Sfornate il dolce e lasciate raffreddare.

Preparate la bagna.
In una pentola portate a bollore l’acqua con lo zucchero e la scorza di limone, fate bollire per circa 20 minuti.
Trascorso il tempo, togliete dal fuoco, fate intiepidire e aggiungete il rum.
Bagnate il babà immergendolo nella bagna o ponendolo in un vassoio con i bordi alti e versandoci sopra la bagna. Deve assorbirla tutta.
Trasferite in frigorifero per qualche ora coperto da pellicola.
Preparate la gelatina. In un pentolino scaldate la confettura di albicocche con lo zucchero, l’acqua e il succo di limone mescolando e fino a ottenere un composto omogeneo. Togliete dal fuoco e filtrate, per eliminare gli eventuali pezzi della confettura.
Spennellate la superficie del babà con la gelatina di albicocche.
Decorate il babà con panna fresca e frutta.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.